Corso Video al Liceo Formiggini di Sassuolo

Nel corso dell’anno scolastico 2018/19 Valentina Arena ha condotto un corso di videomaking di base per un gruppo di ragazze/i volontarie/i del Liceo Formiggini di Sassuolo (Mo). Dopo le prime lezione teoriche, dedicate all’analisi dei singoli elementi dell’immagine filmica e alla scoperta dell’audiovisivo come linguaggio, Valentina ha chiesto ai/alle partecipanti di proporre idee da sviluppare e realizzare. Sono emerse due idee, una di documentario e una di storia di finzione, due idee molto diverse tra loro ma entrambe solide e stimolanti. Abbiamo deciso di svilupparle entrambe, per questo motivo gli esiti finali sono due:

  • Alter, cortometraggio di finzione che vede protagonista uno scrittore in crisi che entra in una spirale di paranoia e allucinazione
  • Tre colori, documentario basato sulle interviste ai/alle ragazzi/e che rispondono ad alcune domande sui colori giallo, rosso e blu, rivelando quanto il nostro rapporto con essi sia soggettivo.




Gioco di ruolo - film

ph: Sofia Ye Silvestri

Grazie al successo della campagna di crowdfunding che abbiamo attivato sulla piattaforma ideaginger.it abbiamo potuto realizzare le riprese che ci mancavano per completare la fase produttiva del nostro film Gioco di ruolo, nato dal lavoro fatto all’interno del nostro percorso Disordinaria. Ora il progetto entra in una nuova fase, quella del montaggio e della post-produzione.

Gioco di Ruolo è un film, in parte documentario, in parte di finzione. Racconta il processo di creazione di due personaggi tramite il lavoro di scrittura collettiva di un gruppo eterogeneo di persone, coinvolte grazie ad un percorso di arte partecipata che abbiamo proposto a Modena a partire da febbraio 2018.

Vogliamo creare un’opera video in cui la distinzione tra cinema del reale e cinema di finzione perda di senso, perché nel definire i personaggi e le situazioni di finzione abbiamo messo in gioco le nostre vite reali e la nostra sensibilità. Quello che emerge dall’opera è una riflessione sul nostro immaginario collettivo, sugli automatismi culturali che guidano le nostre scelte e che formano i nostri stereotipi. Ma soprattutto emerge la profonda e contraddittoria complessità delle persone reali, che sempre e comunque supera la nostra immaginazione.

Le foto di backstage sono di Sofia Ye Silvestri

Teaser per il crowdfunding




Disordinaria - percorso di arte partecipata

Diario di bordo


DIS : Conferisce alla parola a cui si unisce significato opposto

ORDINARIO : Conforme all’ordine, alla regola, alla norma

Che cosa c’è dal lato opposto della norma?


Quali sono le norme non scritte che regolano le nostre vite, che determinano quello che possiamo e non possiamo fare? Che effetto hanno su di noi e sulla nostra identità? Come incide su questo il nostro essere uomini o donne? Vi invitiamo a costruire insieme a noi la sceneggiatura di un film che nasca dalle riflessioni condivise sulle nostre vite quotidiane. Un percorso in cui si intrecciano documentario, cinema, teatro e performance, che sappiamo dove comincia ma non sappiamo dove ci porterà.

Percorso ideato da Valentina Arena, curato da Silvia Petronici

Modena Febbraio – Giugno 2018

Il percorso è cominciato a Febbraio 2018 con S.oggettiva, mostra itinerante composta dagli oggetti che ci hanno portato le persone, prima occasione di presentazione del progetto e di riflessione sul quotidiano.

A partire dal 17 marzo fino al 10 giugno, nel corso di 6 incontri intensivi, il gruppo eterogeneo di persone che ha aderito al progetto ha lavorato a stretto contatto con la regista Valentina Arena, l’attore Francesco Marchi e l’attrice Cristina Gianni, sperimentando concretamente situazioni e possibilità, a partire da spunti iniziali e dalle proposte emerse dal lavoro collettivo. Il corpo e la personalità dell’attore e dell’attrice, a nostra disposizione come materiale vivo e pensante, ci ha permesso di rovesciare il tradizionale processo di scrittura affondando le sue radici nella pratica, nel dialogo, nel confronto costante. L’ obiettivo era scardinare il tradizionale rapporto spettatore/autore per riuscire a creare situazioni e personaggi di irriducibile, sfaccettata e reale profondità.

Tutto il percorso è stato documentato tramite riprese video, e le idee emerse dal lavoro collettivo sono state rielaborate da Valentina Arena, in collaborazione con Cristina Gianni e Francesco Marchi, e tradotte nella sceneggiatura di una storia di finzione. Da questo percorso è nata l’idea di Gioco di ruolo, un film in parte documentario e in parte di finzione, attualmente in lavorazione.

Progetto sostenuto da GAER – Giovani Artisti Emilia Romagna, da Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, patrocinato dal Comune di Modena.



"A piedi nudi ballano i santi" di Silvia Petronici - incontro con l'autrice

Venerdì 8 febbraio alle 18.00 avremo il grande piacere di ospitare Silvia Petronici, curatrice indipendente di arte partecipata. Abbiamo conosciuto Silvia nel 2017, e con lei abbiamo cominciato il nostro percorso Disordinaria. Grazie al suo contributo abbiamo gettato le basi del progetto, e grazie alla ricerca cominciata con lei siamo approdate/i alla sua forma definitiva. E’ passato più di un anno da allora, e nel frattempo sono successe molte cose: noi abbiamo vissuto l’anno più sperimentale e ambizioso della nostra vita associativa; Silvia ha scritto A piedi nudi ballano i santi, un libro che raccoglie il suo lavoro decennale, un libro che parla di arte pubblica e site specific, di progetti culturali socialmente impegnati.

Venerdì 8 febbraio lei ci presenterà questo lavoro, e dialogherà con Federica Rocchi del Collettivo Amigdala, realtà molto radicata nel territorio modenese e che organizza da dieci anni il festival Periferico. Sarà quindi l’occasione per un confronto allargato su cosa succede a Modena e su tutto il territorio nazionale sul fronte delle dinamiche artistiche partecipate, ovvero quelle che creano nuove relazioni  con il pubblico e con i luoghi, che non sono mai neutre ma nascono proprio per contaminarsi con la specifica realtà in cui si muovono.

L’appuntamento è alle 18.00 a Modena, presso la Sala Riunioni del Quartiere 3 (Via Padova 149). Dopo la presentazione ci sposteremo nella sede della nostra associazione, a pochi metri dalla sala riunioni, dove esporremo materiale grafico e audiovisivo relativo ai progetti artistici. Sarà un momento più informale in cui l’autrice rimarrà a disposizione per quattro chiacchiere e per un brindisi – perché, ovviamente, ci sarà un buffet.

Nel corso della serata sarà possibile acquistare copie del libro di Silvia, grazie alla collaborazione della libreria Ubik di Modena.

Un evento a dir poco imperdibile insomma. Vi aspettiamo!




Giornata della Memoria 2019

A distanza di tre anni dalla sua uscita, il nostro documentario Al riparo degli alberi viene ancora richiesto e proiettato. Il video racconta quattro storie di Giusti tra le Nazioni dell’Emilia Romagna, ovvero non ebrei che, durante la Seconda Guerra Mondiale, non esitarono a mettere a rischio le loro vite pur di salvare uno o più ebrei.

Grazie al progetto Documentario a Scuola, promosso dalla Regione Emilia-Romagna, saremo presenti in due scuole:

  • 29 Gennaio 2019 ore 8.30 presso Scuola Parrocchia della Madonna Pellegrina – Modena
  • 4 Febbraio 2019 ore 8.00 presso Scuola IIS Belluzzi Fioravanti – Bologna




Le ultime riprese di "Gioco di ruolo"

ph: Sofia Ye Silvestri

Grazie al successo della campagna di crowdfunding che abbiamo attivato sulla piattaforma ideaginger.it abbiamo potuto realizzare le riprese che ci mancavano per completare la fase produttiva del nostro film Gioco di ruolo, nato dal lavoro fatto all’interno del nostro percorso di arte partecipata Disordinaria.

Cinque giornate di lavoro intenso, con una troupe ridottissima ma molto affiatata che ha rinnovato un’intesa artistica di lunga data. Una manciata di locations perfette che abbiamo avuto a disposizione grazie alla generosità dei/delle padroni/e di casa. Una nuova occasione per lavorare con le persone che hanno seguito tutto il percorso, e che si sono messe in gioco per l’ennesima volta con generosità e grande sensibilità. Nuovi, splendidi, incontri, nuove collaborazioni. Le riprese sono state tutto questo e molto altro!

Ora Gioco di ruolo entra in una nuova fase, quella del montaggio e della post-produzione. Stay tuned!

Le foto di backstage sono di Sofia Ye Silvestri




Presentazione progetto "Gioco di ruolo"

Venerdì 26 ottobre alle 21.00 a Parma, in via E. Colli 12 , presenteremo il nostro progetto di film Gioco di ruolo, e la produzione dal basso che abbiamo attivato per riuscire a realizzarlo.

Saranno presenti la regista Valentina Arena e l’attore Francesco Marchi, e verranno proiettati video di documentazione del percorso.

Sarà possibile fare donazioni offline, ma se preferite sostenerci subito ecco il link alla pagina della produzione dal basso:

https://www.ideaginger.it/progetti/gioco-di-ruolo-film-partecipato.html

L’ingresso è libero e gratuito. Vi aspettiamo!




Insolita Onda

Sabato 22 settembre alle ore 18.00 saremo felicissimi/e ospiti della Settima Onda, appartamento relazionale per la libertà delle arti a Padova (Via Pindemonte 4), dove presenteremo il nostro progetto di film, Gioco di ruolo, alla presenza della nostra curatrice Silvia Petronici. Questo l’invito della padrona di casa, Aurora Di Mauro:

L’obiettivo è quello di dare un contributo monetario, (ovviamente secondo le tasche di ciascuno e in totale libertà) alla realizzazione del film “Gioco di Ruolo”, un progetto che racconta la genesi di due personaggi (a metà tra finzione e realtà): il soggetto è frutto del lavoro di scrittura collettiva di un gruppo eterogeneo di persone, reso possibile da un percorso di arte partecipata proposto sul territorio di Modena.  Silvia Petronici, curatrice indipendente, ci parlerà di questo percorso evidenziando quelli che sono i procedimenti tipici dell’arte partecipata. Lavorare alla scrittura di un soggetto di finzione, in diretta collaborazione con la regista, l’attore e l’attrice che lo interpreteranno, è, infatti, un dispositivo ludico e creativo che ha permesso di entrare nel merito delle norme non scritte che regolano le vite delle persone, regole che a priori attribuiscono ruoli, costruiscono identità di donne e uomini. Per riuscire a completare il film è attiva una produzione dal basso alla quale tutti  possono contribuire con una donazione (vedere sotto il link), ma – IO DICO –  perché non approfittare di uno dei noti momenti conviviali ondosi con ottimi vini, ottime birre e ottime pietanze (che in questa occasione saranno ancor più ottime e ancor più abbondanti) per contribuire direttamente? Vi aspetto, dunque, numerosi e generosi, chiedendo la cortesia di prenotarvi alla mail settima.onda.padova@gmail.com

Link alla produzione dal basso: https://www.ideaginger.it/progetti/gioco-di-ruolo-film-partecipato.html

Vi aspettiamo, noi non vediamo l’ora di essere lì!




Storie di Giusti - on the road again!

ph: Giuseppe Ferreri

Finalmente ci siamo rimessi/e sulla strada per raccogliere testimonianze relative alle storie di Giusti tra le Nazioni dell’Emilia Romagna, per realizzare la parte video del progetto di database dei Giusti emiliano-romagnoli promosso dal Museo Ebraico di Bologna (http://giustiemiliaromagna.it/). Un progetto bello e ambizioso, di cui siamo felicissime/i di fare parte.

Questa è stata la volta di Mantova, dove abbiamo avuto il privilegio di girare in una sinagoga davvero unica, e di Barigazzo/Lama Mocogno, piccoli paesini dell’Appennino modenese. Due luoghi diversissimi e distanti, uniti da un’unica storia.

Stay tuned for more!




Apertura sede - incontro informale

Venerdì 21 settembre dalle ore 21.00 presso la nostra sede di Modena, in Via Don Minzoni 121, ci sarà un incontro informale di presentazione dei nostri progetti, e di libero scambio di opinioni e idee su quello che vorreste veder realizzato nella nostra sede. Sarà a vostra disposizione tutto il materiale audiovisivo e grafico relativo al lavoro che abbiamo fatto finora, e ci sarà la possibilità di effettuare donazioni offline per la produzione dal basso che abbiamo attivato per concludere il nostro film Gioco di ruolo. Ci sarà un piccolo buffet e una buona scorta di prosecco, ovviamente.

Vi aspettiamo!